Cultura – incontri con la cultura sarda

❝To have another language is to possess a second soul.❞
Carnevale in Sardegna
Necropoli di Anghelu Ruju  ALghero Sardinia

La Sardegna è la culla di una civiltà millenaria

Imparare l'italiano significa entrare nella cultura, nelle abitudini e nel quotidiano. Noi promuoviamo percorsi alternativi nell'apprendimento della lingua italiana, proponendo un'ampia scelta di incontri pomeridiani nell'ambito culturale, sia storico che contemporaneo.

Il nostro corso Cultura si articola in 3 incontri pomeridiani che si svolgono dentro e fuori dall'aula, ciascuno di essi affronta una tematica diversa.

Alghero città murata
Alla scoperta della città antica, tra storia e architettura nelle vie del centro storico

Il corallo, l'oro rosso di Alghero
Il corallo di Alghero è conosciuto come tra i più pregiati del Mediterraneo per la particolare fama di qualità, compattezza e soprattutto per il colore rosso rubino. Visitiamo i laboratori di corallo.

Le vie del gusto
Fuori dalla scuola, alla scoperta dei gusti sardi: formaggi, salumi, dolci e curiosità culinarie. Tra i banchi dei mercatini e nei negozi tipici.

I gesti - la voce del corpo
Gli italiani sono famosi in tutto il mondo per la gestualità.
Imparate con noi il significato di quello che dicono gli italiani con le mani.

L'artigianato
La Sardegna, ricchissima di materie prime, ha sviluppato una cultura dell'artigianato conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Andiamo insieme alla scoperta del mondo del tessile, della ceramica e della lavorazione dei metalli.

I riti della Settimana Santa
I rituali della Settimana Santa ad Alghero (Setmana Santa de l'Alguer) sono tra i più emozionanti della Sardegna dove tradizioni secolari di origine spagnola si fondono con antichissime usanze mistico-religiose locali.

Il carnevale
Scoperta del carnevale tradizionale e delle sue arcaiche origini, che affondano le radici nel sopravvivere della religiosità pagana in alcuni paesi come Bosa, Mamoiada, Ottana, mentre in altri luoghi le origini risalgono al periodo medievale di massima fioritura dei giudicati sardi, come per la Sartiglia di Oristano. Scoprite insieme a noi i mille volti affascinanti del carnevale sardo: quello vibrante dei cavalli della Sartiglia a Oristano, quello irriverente di Tempio o quello antichissimo e folle di Bosa.

I centenari
È la Sardegna, che ospita nelle regioni dell’Ogliastra e della Barbagia la cosiddetta “zona blu”, uno dei luoghi con la più alta concentrazione di centenari. La longevità dei sardi è ormai famosa ai più e continua a destare stupore e interesse.

La civiltà nuragica
Storia e archeologia del territorio: gli insediamenti prenuragici come la necropoli di Anghelu Ruiu, il villaggio nuragico di Palmaverae e il nuraghe di Sant'Imbenia. La lezione verterà sulle misteriose origini del popolo dei nuraghi, sulla loro evoluzione e la loro altrettanto misteriosa scomparsa.

Il volto oscuro della Sardegna – il banditismo
Le origini del banditismo in Sardegna a partire dalla dominazione spagnola fino alla fine del banditismo "classico". Il binomio isolamento e criminalità e la cultura della vendetta. Il sequestro di persona.

Di madre in madre – Il matriarcato in Sardegna
Il matriarcato sardo non è l’idea speculare del patriarcato, come inteso dal pregiudizio comune. La donna non domina sull’uomo, ma è la società a mettere al centro le madri, nel loro significato primario che si concretizza in un’”organizzazione familiare” basata su valori prettamente materni, indirizzati ai bisogni di ciascuno, principio basilare di ogni società civile.

La Sardegna è donna
Donne straordinarie, protagoniste della politica, della letteratura, dell'arte e dell'imprenditoria.
Eleonora D’Arborea - chiamata anche "la Giudicessa", stratega saggia e moderna.
Grazia Deledda -  prima donna italiana ad ottenere il premio Nobel per la letteratura.
Maria Lai -  una delle più importanti artiste del 900 in Italia.
Daniela Ducato - imprenditrice pluripremiata che si occupa di produrre prodotti edilizi  ricavati dal riciclo della lana di pecora sarda.

I sei gradi di separazione  - La musica sarda
La musica tradizionale in Sardegna ha diverse forme: canti polifonici, canti monodici accompagnati da strumenti tradizionali, i Tenores, i canti sacri e molti altri canti popolari. Alla scoperta di alcune delle personalità più belle della musica popolare sarda, un ponte tra mare e terra, tra antico e moderno. Il canto a tenore  è tra i  Masterpieces of the oral and Intangible Cultural Heritage of Humanity.

Il cinema sardo
Scoprire la Sardegna con lo sguardo dei registi sardi: Vittorio De Seta, Giovanni Columbu, Salvatore Mereu, Gianfranco Cabiddu e tanti altri.


COSTO: €75 per 3 incontri